Spedizione gratuita in Italia per ordini a partire da 49€

sitename
0,00

Carrello

Pagamento sicuro

Rondoni, una specie da proteggere

Libro a fisarmonica di Eugenia Parisi

"Figli dell'aria" con illustrazioni di Cristina Jacamar è un piccolo gioiello realizzato dall’editore Fiorina di Varzi.

M. GRAZIA PICCALUGA
Articolo Provincia Pavese 30/06/2024 pag. 25

Il loro volo è come una danza, sfiorano i torrioni del castello Visconteo, sfrecciano in formazione intorno alle torri di piazza Leonardo da Vinci. Ancora per pochi giorni, poi i rondoni lasceranno Pavia per migrare verso l'Africa sub-sahariana. A questa specie – nota per non posarsi (quasi) mai – è dedicato un libro illustrato: Figli dell’aria. Rondoni a Campiglia Marittima. Lo pubblica Fiorina Edizioni, editore di Varzi. È un libro a leporello, un piccolo gioiello di artigianato, con trentadue pagine a fisarmonica incollate a mano e un elegante astuccio in cartoncino avana.

Le autrici sono Eugenia Parisi (testo) e Cristina Iacamar (illustrazioni). Il libro si apre e si chiude con la poesia per la prima volta tradotta in italiano O andorinhão-negro di Luís Quintais, tra i poeti più noti nella poesia portoghese contemporanea.

«Nel libro racconto la vita dei rondoni, descritti dagli studiosi come gli uccelli che non si posano mai – dice Eugenia Parisi – con i loro volteggi e le loro ipnotiche vocalizzazioni, costellano i nostri cieli estivi in un instancabile ciclo migratorio verso l’Africa per cui, fra il primo e l’ultimo volo della loro vita, arrivano a compiere svariate volte la distanza che c’è fra Terra e Luna».

Insegnante di scuola materna, e per passione ceramista, Eugenia Parisi ha iniziato a dedicarsi alla tutela dei rondoni nel 2017 dando vita al progetto Rondoni campigliesi - Swifts of Campiglia che si è poi formalizzato nell'omonima associazione. Si divide tra la casa di Pavia e quella di Campiglia dove ogni estate si raduna una delle maggiori colonie di rondoni presenti nella penisola.

Ad accendere la scintilla è stato un incontro casuale.

« Nel 2016 ero a Londra e ho partecipato a una giornata di birdwatching — racconta — . Una persona mi ha dato un volantino che parlava dei rondoni e mi sono accorta che si trattava degli stessi uccelli che vedevo ogni estate a Campiglia Marittina. Eppure di loro non sapevo nulla »

Un segno del destino. La curiosità si è trasformata in passione. Eugenia Parisi ha coinvolto alcuni amici, associazioni e l'amministrazione comunale di Campiglia in un progetto per la tutela dei rondoni.

Tanto che da sette anni, a giugno, nel borgo toscano in cui trascorre le vacanze si svolge il Festival dei rondoni, con mostre, conferenze, eventi. Nel 2022 è stata formalizzata anche un'associazione.

Ceramiche Poesie Disegni « Ho realizzato piastrelle di ceramica a forma d'uccello che a Campiglia sono state messe sui muri delle case, nei negozi, tracciando nel paese un percorso che racconta la loro storia, le loro abitudini » racconta l'autrice.

A illustrare il leporello, con immagini poetiche e raffinate, è Cristina Masnata, medico che, quando dipinge, preferisce usare il nome de plume di Cristina Jacamar. Vive a Pavia e nel tempo libero si dedica alla sua passione, alimentata con anni di studio: scrive poesie e illustra storie (i suoi lavori si possono vedere su www.studiojacamar.com

Quella dei rondoni è una battaglia per la sopravvivenza. E le amministrazioni comunali possono fare molto. Ad esempio imponendo vincoli nei regolamenti edilizi per evitare che, con le ristrutturazioni degli edifici, si chiudanole buche pontaie, unico luogo in cui i rondoni si fermano giusto il tempo di nidificare. Torri, castelli, vecchi edifici di campagna sono i loro habitat ideali.

La Curiosità

Una scheda di carta lunga Più di tre metri.

Il libro leporello "Figli dell'aria. Rondoni a Campiglia Marittima", se dispiegato dalla sua forma a fisarmonica, si allunga fino a tre metri e 20 centimetri.

Fiorina Edizioni, piccola casa editrice di Varzi fondata da Giovanni Fassio, si dedica soprattutto alla realizzazione di libri di formato leporello (anche pop up per l'infanzia), e taccuini da disegno.

Eugenia Parisi: (Milano 1963), ha vissuto a Pavia, New York, Londra. Come i rondoni di cui ci racconta, ha trovato in Campiglia Marittima il luogo di elezione per tornare. Insegnante, e per passione ceramista, ha iniziato a dedicarsi alla tutela dei rondoni nel 2017.

Cristina Masnata, in arte Cristina Jacamar vive a Pavia, scrive e illustra storie. Ha pubblicato alcune poesie nella Enciclopedia di Poesia Contemporanea, Fondazione Mario Luzi Editore, Roma, 2015, 2016, e nella collana Ispirazioni, Pagine Editore, Roma, 2018. È risultata tra i primi classificati al Premio Letterario Città di Castello, Edizione 2017, con il manoscritto II dono.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top heartclosechevron-downbarsshopping-baglockmagnifiercross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram